Startseite

  • Locandina

  • Giornale

  • Consiglio di lettura

  • Nuove pubblicazioni

  • Attualità

  • Festivals

Contribuire

Vorrebbe che il Suo sito appaia nell’indice di ricerca?

E autore/autrice o editore/editrice o ha un progetto di libro o di pubblicazione?

LiteraturSchweiz

Impostazioni

Locandina

16.00
Die Launen des Tages
Arno Camenisch
Howald Fosco Biberstein Grafikatelier
Basel

Locandina

16.00
Zimmer 307
Sandra Hughes
Blumer Bed & Breakfast
Basel

Locandina

16.00
Tamangur
Leta Semadeni
Festsaal im Philosophicum (1.Stock)
Basel

Locandina

16.00
Gottfried Keller: Die missbrauchten Liebesbriefe
Barbara Knüsel
Maison 44
Basel

Giornale

Bookfinder: LitteratureSuisse rend hommage à la journée mondiale du livre 2016 en proposant un service bien particulier: le chercheur de livres. En cliquant six fois seulement, vous indiquez vos préférences, et le chercheur de livres trouvera le livre suisse qui vous convient. Vous pouvez consulter le chercheur de livres pour vous-même, ou pour des amis ou connaissances à qui vous souhaitez offrir un livre. Pour acheter les livres qui vous seront recommandés, vous pourrez vous rendre à la librairie de votre choix ou les commander directement en ligne, auprès de fournisseurs externes.  

Giornale

The Comstock Law: Die bibliophile Notiz für Kalenderwoche 11

Giornale

Affaire ‘L’Hebdo’ : vous avez dit pluralité ?: Affaire ‘L’Hebdo’ : vous avez dit pluralité ?

Giornale

«Verbrennt mich!»: Die bibliophile Notiz für Kalenderwoche 10

Giornale

Mitteilungen: Bewerbungsfristen für Double-Literaturplattform

Giornale

«La Nuit de la nouvelle» de Jean-Pierre Rochat: Critique par viceversalittérature

Giornale

«Atlas Hotel» von Bruno Pellegrino: Rezensionshinweis viceversaliteratur

Consiglio di lettura

Sandra Hughes, Lee Gustavo: Booom! Blackout. Di punto in bianco, come il meteorite che nel primo paragrafo si schianta sulla testa di Lee Gustavo, è uscito il primo libro dell'autrice Sandra Hughes. Dopo essere stata colpita dal meteorite, la protagonista è all'ospedale e vaga attraverso i suoi ricordi da cui pian piano si cristallizza l'immagine di una ragazza maliziosa che, abbandonati gli studi, vive ai margini della società. Lavori di ogni tipo tracciano una biografia piuttosto nonconformista. Una delle sue dimensioni, che inoltre è diabolicamente allettante, è ambientata nel Brasile paterno. Lee sente l'accusa del padre e vendica il suo triste suicidio.  "Lee Gustavo" è un esordio sorprendente, nel quale, per il divertimento delle lettrici e dei lettori, l'audacia spericolata si rispecchia anche nel linguaggio. Sandra Hughes ha trovato uno stile agile e con arguzia descrive un sentimento di vita ribelle; e infine, dal caos viene creato un ordine che il meteore non poteva assolutamente mancare. (Beat Mazenauer, trad. di Anna Allenbach)

Consiglio di lettura

Peter Stamm, Una vita incerta: «Che cosa non le aveva raccontato. E lei, cosa gli aveva raccontato? Lui non le aveva mai chiesto della sua vita, e poi, se talvolta raccontava ugualmente qualcosa, non era stato a sentire. Allora lei aveva tenuto le sue storie per sé. Le sue storie.» Qui si parla della ventottenne Kathrine e del suo secondo marito sbruffone Thomas. Ed è l’autore Peter Stamm, che nel suo secondo romanzo di successo «Una vita incerta», approfondisce quelle storie della protagonista che vive in un piccolo villaggio a nord del circolo polare artico. Stamm racconta la vita di una guardia di frontiera con un figlio di otto anni nato dal primo matrimonio, che sembra lasciarsi sfuggire un uomo dopo l’altro. Narra le «sconfitte» in uno stile sobrio, minimalista e con un tono formato secondo modelli scandinavi, che oscillano incomparabilmente tra il tragico e il comico. Sembrerebbe quasi che il libro interroghi la vita stessa, e che queste domande permettano vari approcci: osservazioni, riflessioni, ricordi, amicizie ed esperienze. Qualche volta tutte quelle storie ci fanno sorridere, altre invece le compiangiamo. Ma Kathrine, da sola, non riesce mai a trarne veramente una lezione. E infatti, la fuga per Boulogne in nave e treno che sembra promettere qualcosa di spettacolare, si conclude col ritorno in Norvegia, in una vita normale e inappariscente con il terzo marito. Come se in una regione come quella, dove il buio arriva presto, ci si dovesse limitare a lavorare pacatamente senza rimuginare troppo. (Severin Perrig, trad. di Anna Allenbach)

Consiglio di lettura

Lukas Bärfuss, Die sexuellen Neurosen unserer Eltern: Nell’opera teatrale di Lukas Bärfuss «Die sexuellen Neurosen unserer Eltern» (Le neurosi sessuali dei nostri genitori), tutti i personaggi (tranne uno) hanno le migliori intenzioni nei confronti di Dora, una giovane ritardata mentale. Ma non è sempre chiaro quali intenzioni si rivelino effettivamente essere le migliori. Inoltre, tra il dire e il fare, a volte, c’è di mezzo il mare. O per dirla con le parole dell’autore: questa pièce «parla, tra l’altro, di persone che pensano in modo liberale e agiscono in modo repressivo.» Per anni, Dora ha preso farmaci che l’hanno resa tranquilla. Così tranquilla che, non ha smesso solo di fare i capricci e di urlare, ma anche quasi del tutto di ridere e di avere un parere suo. Su richiesta della madre ora le sospendono i farmaci, e la giovane donna riemerge dalla sua apatia. Ma con il risveglio dei sentimenti si anima pure la sessualità – e questa è difficile da domare. Così, d’un tratto, cominciano a non valere più le stesse regole per tutti. L’autodeterminazione e felicità individuale saranno anche principi nobili, ma alla fin fine sono comunque soggetti alle norme dettate dalla società. Il desiderio di un figlio che comincia a germogliare in Dora forza definitivamente i limiti dell’accettabile e del ragionevole. Dopo un aborto, la giovane donna viene sterilizzata a forza. 
Senza dare un giudizio, nell’opera scritta nel 2003 su commissione del Theater Basel, Bärfuss parla in modo differenziato e distanziato dei temi tabù come desiderio sessuale delle persone handicappate, cure farmacologiche e sterilizzazione forzata, inserendoli in un contesto politico-sociale. Con questo testo Bärfuss viene accolto e applaudito con entusiasmo per la prima volta anche all’estero. (Alexandra von Arx, trad. di Anna Allenbach)

Nuove pubblicazioni

Andreas Schwab: Anderberg. Offizin Verlag.

Nuove pubblicazioni

Hablützel Christian: Huplö lala düsel Fnurz . Lachdichgesund GmbH.

Attualità

Boersenblatt News: Netzwerkstrategien neu gegründeter Buchhandlungen: Persönlich werden

lit21: Das Alphabet des Inspector Morse

lit21: Auf eine Zigarette mit Feridun Zaimoglu

lit21: Briefe aus … den USA

lit21: Literatur: Besucherandrang auf der Leipziger Buchmesse erwartet

Festivals

Salon du livre Paris

Leipziger Buchmesse

St. Galler Literaturtage Wortlaut